Cerchi itinerari in auto o moto?

Sei un’autista appassionato o un motociclista spericolato, alla ricerca di strade “tutte un tornante” con panorami mozzafiato e veramente estreme?

Da San Cristoforo puoi partire per percorrere moltissime strade panoramiche che portano attraverso scene rurali, passi di montagna e paesaggi di tutto il Trentino.

I più gettonati di seguito:

GIRO DEI LAGHI

Altamente consigliato per le moto

LAGO DI GARDA – ROVERETO – VALLARSA

Partendo da S. Cristoforo, si prosegue in direzione Calceranica, dove si può salire verso Bosentino. La strada in questione offre una vista mozzafiato sul Lago di Caldonazzo.

Proseguendo verso Vigolo Vattaro, si arriva a Mattarello dove si può attraversare il fiume Adige e seguire le indicazioni per Aldeno. Da qui salire verso il Monte Bondone, attraversando i paesi di Cimone e Garniga Terme. Proseguire lungo la strada che porta a Viote, località del Monte Bondone,famosa per la sua ricchezza di erbe curative. Da qui, seguire le indicazioni per Lagolo, dove si costeggia un altro lago per arrivare a Lasino. Svoltare verso Drena, e appena arrivati all’abitato il castello vi ammalierà con la sua bellezza. Proseguire verso Dro, ed Arco, famoso centro curativo e di soggiorno soprattutto per arrampicatori (vista la sua ricchezza di vie e falesie).

Proseguire verso Riva Del Garda, dove è obbligatorio un pit-stop nel piccolo centro storico e sulle rive dell’omonimo lago. Da qui proseguire verso Torbole, Malcesine, Torri del Benaco sino a Lazise.  Qui si attraversa di nuovo l’Adige e ci si immette sulla SP12 fino a Peri.

Proseguire lungo la SP13 fino a Velo Veronese e Selva di Progno, ai piedi dei Monti Lessini. Prendere poi la SP10, SP17 e SP36B fino a Valdagno. Proseguire verso Recoaro Terme e lì prendere la SS46 a Valli del Pasubio. Di qui parte la strada della Vallarsa, particolarmente amata dai motociclisti, visto la sua conformazione tortuosa, che porta a Rovereto, dove potersi fermare per una visita al MART (Museo di Arte Moderna), Casa Depero o il Museo della Guerra.

Proseguire poi in direzione nord, verso Calliano e Besenello, dove troverete un meraviglioso castello e il bivio per Folgaria. Si continua in direzione Bosentino e ritornando dalla stessa strada a S. Cristoforo.

PARTENZA e ARRIVO: S. Cristoforo

LUNGHEZZA: 396 km

DURATA: 9.30 h


 Perfetto per ammirare la Valsugana Orientale

TESINO E BASSA VALSUGANA

Da S. Cristoforo, andare in direzione Borgo Valsugana, da lì passare la cittadine di Castelnuovo ed immettersi sulla SP78 da Barricata. Si arriva a Villa Agnedo e di lì si prosegue verso Ivano Fracena, paese dove è possibile ammirare l’omonimo castello. Andando avanti si incontra Strigno, paese caratteristico, dal quale è consigliata una deviazione verso Spera e la Val Campelle, cuore verde del Lagorai.

Da Strigno si sale la montagna verso Bieno si trova un tiglio secolare a Maso Weiss. Proseguendo si arriva a Pieve, Cinte e Castello Tesino, dove per gli appassionati si può visitare il Museo-Casa De Gasperi, l’Arboreto, le chiesette e le Grotte.

Si continua sulla SP79 verso Passo Brocon, in questa zona si possono vedere molti pascoli e malghe. Da qui si scende verso Canal San Bovo lungo la strada dello Schener, arrivando sino ad Arsiè. Lungo una strada affascinante si arriva a Col Perer, sipassa attraverso Cima Campo, da dove è possibile vedere l’esterno di Forte Leone e si arriva a Celado.

Da qui è possibile ritornare a Castello Tesino, dove la “strada del Murell0” porta a Grigno. Da qui prendere la Statale della Valsugana fino a S. Cristoforo.

PARTENZA e ARRIVO: S. Cristoforo

LUNGHEZZA: 396 km

DURATA: 9.30 h

Ti piace guidare?

Scoprine tanti altri!

Scarica il PDF

 
 
 
Obbligatorio
 
Obbligatorio
 
Obbligatorio
 
Obbligatorio
 
  Check-in