Tra Veneto e Trentino, forti e castelli..

I primi ad insediarsi in Valsugana furono i reti, popolazione discendente dagli etruschi e insediatasi sull’arco alpino dopo le invasioni celtiche; i resti dei villaggi trovati a Montesei e Serso risalgono infatti al V secolo a. C..

Nel tempo la Valsugana, ha acquisito un valore strategico molto importante, essendo una via di comunicazione essenziale tra Venezia e la Germania. La valle è infatti percorsa dall’antica Via Claudia Augusta Altinate, che appunto collegava l’Adriatico ad Augusta. Pochi sono i resti visibili della strada romana ormai e si possono vedere a Strigno, piccolo paese vicino a Borgo Valsugana.

L’epoca medievale vede il dominio longobardo del Ducato di Trento, durante quest’epoca fiorisce la piccola ma caratteristica comunità mochena, che ancora resiste sul territorio, portando con se antiche tradizioni, cultura e una propria lingua.

VALSUGANA: lat. Vallis Ausuganea, ossia "valle di Ausugum", antico nome del paese di Borgo Valsugana.

La Repubblica di Venezia succede all’insediamento dei longobardi, portando con se grande cultura e lasciando alla popolazione locale odierna tante leggende e favole  popolari sulla valle, rimase d’uso comune.

La storia moderna e più vicina a noi porta con se tante ferite provocate dalle due Grandi Guerre. La valle, spesso luogo di tensioni internazionali, in quanto inizialmente divisa tra Italia (la parte veneta) e Impero Austro-Ungarico (la parte trentina).

Le battaglie tra forti e trincee non si possono contare… Passata la Prima Guerra Mondiale, il Trentino diventa territorio italiano fino ai tempi odierni.

 

Scopri la storia della Valsugana:
castelli, forti, cultura e tradizione...

 
 
 
Obbligatorio
 
Obbligatorio
 
Obbligatorio
 
Obbligatorio
 
  Check-in